AvvocatiOttaviano.it

Il sito degli avvocati del Mandamento di Ottaviano

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri


Scioglimento comunione beni mobili: competenza del Giudice di Pace (M.Cuomo)

E-mail Stampa PDF

Con l'ordinanza che segue, emessa fuori udienza, il Giudice di Pace ha ritenuto la propria competenza per materia nelle cause di scioglimento della comunione di beni mobili  il cui valore non supera i 5.000,00 Euro (Giudice di Pace di Ottaviano - Ordinanza del 15.10.2010).

UFFICIO DEL GIUDICE DI PACE DI OTTAVIANO

Il Giudice di Pace dott.ssa MARIA CUOMO, ha pronunciato la seguente

ORDINANZA fuori udienza

Nella causa iscritta al n. 0000/10 RGNR

Riservata il 14/10/010

promossa da

MMM FFF nato a Napoli il 00/00/66 res. in Cccc alla Via L. da Vinci , 18 C.F. MMM FFF 66P00 F333S, rapp.to e difeso dall’Avv. EEE PPP del foro di Napoli CF EEE PPP 68T00 F000U presso il cui studio in Napoli alla via , 36 elett.te domicilia giusta procura a margine dell’atto introduttivo; - attore –

CONTRO

BBB MMM nata il 00/00/39 e res. in OOOO alla via delle Delezie 5, rapp.ta e difesa dall’Avv. AAA GGG, presso il cui studio in San Gennaro Vesuviano alla , 19 elett.te domicilia in virtù di mandato in calce alla copia della citazione notificata; - convenuta -

OGGETTO: rivendicazione di bene mobile caduto in successione

IL GIUDICE

- Letti gli atti;

- Viste le ragioni della domanda e le eccezioni formulate dalla parte convenuta;

- Esaminata, in particolare, l’eccezione di incompetenza per valore e per materia;

- Letto l’art. 38 c.p.c. secondo cui l’eccezione sia di incompetenza per materia che per territorio possono essere rilevate non oltre la prima udienza di trattazione;

- Considerato che la domanda di divisione mobiliare di valore non superiore ad euro 5.000,00 può essere proposta anche dinanzi al Giudice di pace , stante l’entrata in vigore dell’art. 56 del dlgs del 19/2/98 n. 51 che ha eliminato la riserva di collegialità per le cause di mera divisione, consentendo, in tal modo, una ripartizione della competenza secondo il valore del giudizio (per cui la competenza del Giudice di Pace deve ritenersi esclusa per le cause aventi ad oggetto beni immobili e beni mobili di valore superiore a quello innanzi indicato);

- Letto l’art. 14 c.p.c. che stabilisce che nelle cause relative a somme di denaro o a beni mobili, il valore si determina in base alla somma indicata o al valore dichiarato dall’attore e che, in mancanza di indicazione o dichiarazione, la causa si presume di competenza del giudice adito;

- Preso atto, però, del fatto che attualmente, pende tra le stesse parti, il giudizio di scioglimento della comunione ereditaria di beni immobili dinanzi al Tribunale di Nola ed un diverso giudizio avente ad oggetto lo scioglimento della comunione ereditaria su altri beni mobili ( somme di danaro);

- Ritenuto che le cause pendenti sono connesse soggettivamente e parzialmente oggettivamente e che ragioni di opportunità giustificano la decisione unitaria di tutte le domande;

- Letto l’art. 40 c.p.c.;

- Considerato che lo stato degli altri due processi pendenti dinanzi al Tribunale di Nola, consente l’esauriente trattazione della causa connessa.

P.Q.M.

Il Giudice,

rimette le parti dinanzi al Tribunale di Nola, dinanzi al quale dispone che la causa venga riassunta nel termine perentorio di tre mesi decorrenti dalla comunicazione della presente ordinanza.

Dispone la cancellazione della causa dal ruolo.

Manda alla cancelleria per la comunicazione della presente ordinanza ai procuratori costituiti.

Ottaviano, lì 15/10/010

IL GIUDICE DI PACE

DOTT.SSA MARIA CUOMO

Commenti

Registrarsi per inviare commenti all'articolo o repliche a commenti
 

Giudice di Pace di Nola

Articoli correlati

Eventi Formativi

<<  Lug 2020  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
    1  2  3  4  5
  6  7  8  9101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Un brocardo al giorno...

Quid decisum.

Inveni nos in Facebook

Facebook Image
logo.png