AvvocatiOttaviano.it

Il sito degli avvocati del Mandamento di Ottaviano

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri


Indirizzo PEC tratto dall'elenco IPA: nullità della notifica (M.Cuomo)

E-mail Stampa PDF

Nella sentenza che segue, il Giudice di Pace ha ritenuto la nullità della notifica  all'indirizzo PEC tratto dall'elenco IPA. Invero, ha ritenuto il giudicante, il Registro IndicePA, istituito dall’art. 16, co. 8 del D.L. 185/2008,  reca gli indirizzi di posta elettronica della quasi totalità delle Pubbliche Aministrazioni italiane, tuttavia il D.L. 90/2014 ha espunto il riferimento a Indice PA dall’art. 16 ter del D.L. 179/2012 (convertito con modificazioni in L. 221/2012), il quale riporta l’elenco dei pubblici registri dai quali è possibile estrarre gli indirizzi di posta elettronica certificata ai fini della notifica in proprio a mezzo PEC. Pertanto IndicePA non può più essere utilizzato a tal fine, in quanto, sebbene pubblico elenco, non è ricompreso nell’elenco dei pubblici elenchi utilizzabili ai fini della notifica a mezzo PEC, dovendosi invece far riferimento al registro PP.AA., istituito dall’art. 16, co. 12 D.L. 179/2012 (Giudice di Pace di Nola, sentenza 27.05.2017).


UFFICIO DEL GIUDICE DI PACE DI NOLA

R E P U B B L I C A I T A L I A N A

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

Il Giudice di Pace DOTT.SSA MARIA CUOMO, ha pronunciato la seguente

SENTENZA

Nella causa iscritta al n. 5939/16 RGNR

Assegnata a sentenza il 26/5/17

promossa da

SSS PAOLO , nato ad <…> (Na) il <…> CF. <…> , ivi residente in <…> , rapp. e difeso dall’ avv. <…>, C.F. <…>, giusta procura in calce all'atto introduttivo , ed elett. dom.to in via <…> — <…> (NA) presso il suo studio fax: 081. <…>; indirizzo pec: avv. <…>@legalmail.it; - parte attrice -

CONTRO

Equitalia Servizi di Riscossione S.P.A.,Agente della riscossione, con sede in Roma, alla via G. Grezar, n. 14, c.f. 13756881002, in persona del sig. <…>, Responsabile p.t. della Funzione “Contenzioso” della Direzione Regionale Campania di Equitalia Servizi di riscossione S.p.A., munito di poteri di rappresentanza processuale in virtù di procura speciale autenticata per notar Marco <…> il <…>, in qualità di società incorporante della Società Equitalia sud S.P.A., Equitalia Nord S.P.A.,Equitalia Centro S.P.A. giusta atto di fusione per notar Marco <…> del <…>, rep. N. <…>, in virtù dei poteri conferiti con Procura speciale rilasciata dal Dott. <…> C.F. <…> nella sua qualità di Direttore Generale nonché Legale Rappresentante p.t., per Notar Marco <…>, Rep. <…> dell’<…>, Racc. <…>, rappresentata e difesa, giusto mandato in calce al presente atto, dall’avv. <…> (<…>), presso il quale elett.te domicilia in <…> alla via <…> n. 19,giusta procura in calce alla comparsa - parte convenuta - ;

NONCHE'

Comune di Acerra, in persona del Sindaco p.t., dom.to per la carica in Viale della

Democrazia n. 21 — 8001 1 Acerra (Na) — pec: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ;

Comune di Montesarchio, in persona del Sindaco p.t., dom.to per la carica in Borgo San Francesco; pec: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ;

Comune di FORMIA , in persona del Sindaco p.t., dom.to per la carica in Piazzetta Municipio 04023 Formia — pec Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ;

- parti convenute contumaci-

OGGETTO: Opposizione alla esecuzione ex art. 615 c.p.c.

CONCLUSIONI: Come da verbale

RAGIONI DI FATTO E DI DIRITTO DELLA DECISIONE

Preliminarmente si osserva che non si è proceduto alla redazione dello svolgimento del processo, in ossequio al nuovo art. 132 c.p.c. come novellato ex lege 69/09, entrata in vigore il 4/7/09 .

La domanda proposta dall’attrice volta ad ottenere la declaratoria di insussistenza del debito, portato dai documenti qui di seguito indicati :

- cartella esattoriale n. 07<…>, rif. anno 2007, relativa a presunte contravvenzioni al codice della strada elevate dal Comune di <…> per l'importo di € 521,60 (cartello di cui alla comunicazione preventiva di fermo amministrativo n. 071 <…> ;

- cartella esattoriale n. 07<…>, rif. anno 2007, relativa a presunte contravvenzioni al codice della strada elevate dal Comune di Formia per l’importo di € 174,17 (cartella di cui alla comunicazione preventiva di fermo amministrativo n. 071<…> ;

- cartella esattoriale n. 07<…>, rif. anno 2006, relativa a presunte contravvenzioni al codice della strada elevate dal Comune di Acerra per l’importo di € 158,72 (cartella di cui alla comunicazione preventiva di fermo amministrativo n. 071<…> );

- cartella esattoriale n. 07<…>, rif. anno 2007, relativa a presunte contravvenzioni al codice della strada elevate dal Comune di Acerra per l’importo di € 174,83 (cartella di cui alla comunicazione preventiva di fermo amministrativo n. 071<…> );

- cartella esattoriale n. 07<…>, rif. anno 2009, relativa a presunte contravvenzioni al codice della strada elevate dal Comune di Acerra per l’importo di € 318,61 (cartella di cui alla comunicazione preventiva di fermo amministrativo n. 071<…> );

- cartefla esattoriale n. 07<…>, rif. anno 2010, relativa a presunte contravvenzioni al codice della strada elevate dal Comune di Formia per l’importo di € 152,81 (cartella di cui alla comunicazione preventiva di fermo amministrativo n. 071<…> );

- cartella esattoriale n. 07<…>, rif. anno 2011, relativa a presunte contravvenzioni al codice della strada elevate dal Comune di Acerra per l’importo di € 580,29 (cartella di cui alla comunicazione preventiva di fermo amministrativo n. 071<…> );

- cartella esattoriale n. 07<…>, rif. anno 2011, relativa a presunte contravvenzioni al codice della strada elevate dal Comune di Acerra per l'importo di € 557,50 (cartella di cui alla comunicazione preventiva di fermo amministrativo n. 071<…> ) per un totale di euro di euro 3.603,75 .

per la nullità e/o irregolare notificazione delle contravvenzioni e delle cartelle esattoriali nonchè per la prescrizione del diritto alla riscossione deve ritenersi inammissibile per la nullità della notifica a mezzo pec effettuata alle amministrazioni creditrici all'indirizzo tratto dal registro I.P.A.

Il Registro IndicePA è stato istituito dall’art. 16, co. 8 del D.L. 185/2008 e reca gli indirizzi di posta elettronica della quasi totalità delle Pubbliche Amministrazioni italiane.

Il D.L. 90/2014 ha espunto il riferimento a Indice PA dall’art. 16 ter del D.L. 179/2012 (convertito con modificazioni in L. 221/2012), il quale riporta l’elenco dei pubblici registri dai quali è possibile estrarre gli indirizzi di posta elettronica certificata ai fini della notifica in proprio a mezzo PEC.

E’ pertanto chiaro da tempo che indicePA non può più essere utilizzato a tal fine, in quanto, sebbene pubblico elenco, non è ricompreso nell’elenco dei pubblici elenchi utilizzabili ai fini della notifica a mezzo PEC, dovendosi invece far riferimento al registro PP.AA., istituito dall’art. 16, co. 12 D.L. 179/2012.

Recentemente, il Ministero della Giustizia ha pubblicato la Circolare del 21 Giugno 2016 n. 116974 tornando sull’argomento.

La Circolare chiarisce l’inutilizzabilità di IndicePA ai fini delle notificazioni, distinguendo tra valenza pubblica dei registri e loro utilizzabilità ai fini della L. 53/1994.

L’attenzione per l’utilizzabilità o meno di IndicePA è determinata dalla sua completezza, perchè diversamente dal registro PP.AA. porta solamente la metà degli indirizzi di posta elettronica certificata delle Pubbliche Amministrazioni.

L’art. 14 DPCM 40/2016 – Regolamento sul PAT – indica espressamente che, ai fini delle notificazioni alle Pubbliche Amministrazioni, è necessario fare riferimento al Registro PP.AA.

Tuttavia, la non completezza di tale registro non impedisce comunque la notifica a mezzo PEC. per le amministrazioni dello Stato.

Infatti, l’art. 11 del R.D. 30 Ottobre 1933, n.1611 indica che “Tutte le citazioni, i ricorsi e qualsiasi altro atto di opposizione giudiziale, nonché le opposizioni ad ingiunzione e gli atti istitutivi di giudizi che si svolgono innanzi alle giurisdizioni amministrative o speciali, od innanzi agli arbitri, devono essere notificati alle Amministrazioni dello Stato presso l’ufficio dell’Avvocatura dello Stato nel cui distretto ha sede l’Autorità giudiziaria innanzi alla quale è portata la causa, nella persona del Ministro competente.

Ogni altro atto giudiziale e le sentenze devono essere notificati presso l’ufficio dell’Avvocatura dello Stato nel cui distretto ha sede l’Autorità giudiziaria presso cui pende la causa o che ha pronunciato la sentenza.

Le notificazioni di cui ai comma precedenti devono essere fatte presso la competente Avvocatura dello Stato a pena di nullità da pronunciarsi anche d’ufficio“.

In definitiva, le notifiche a mezzo PEC dei ricorsi rivolti alle Amministrazioni dello Stato possono essere ben effettuato agli indirizzi di posta elettronica certificata dell’Avvocatura dello Stato, tutti presenti sul ReGinDe (Registro Generale degli Indirizzi Elettronici) consultabile su pst.giustizia.

La non completezza del Registro PP.AA., invece, resta, quindi, problematico per le notificazioni rivolte agli Enti locali così che, in caso di mancata inclusione dell'indirizzo nel registro PP.AA. la notifica va fatta a mezzo posta.

La notifica così come effettuata, quindi, deve ritenersi viziata per nullità, così che la domanda deve ritenersi inammissibile risultando non correttamente instaurato il contraddittorio.

La particolarità della decisione e la novità della materia, giustificano la compensazione delle spese di lite .

P.Q.M.

Il Giudice di Pace, definitivamente pronunciando sulla domanda proposta da SSS PAOLO contro la SPA EQUITALIA Servizi di Riscossione in persona del leg. rapp.te e contro il Comune di Acerra, il Comune di Montesarchio ed il comune di FORMIA nel procedimento iscritto al n. 5939/16 così provvede:

Dichiara la inammissibilità dell'azione non risultando il contraddittorio correttamente instaurato per la nullità della notifica agli Enti locali;

Compensa tra le parti le spese e le competenze di lite.

Così deciso in Nola il 27/5/17

IL GIUDICE DI PACE

DOTT.SSA MARIA CUOMO

Commenti

Registrarsi per inviare commenti all'articolo o repliche a commenti
 
Articoli collegati :

» Abrogazione dell'art. 7 Legge 890/1982: illegittima, ma non sempre, l'emissione della C.A.N. (M.Cuomo)

Con la sentenza in commento il Giudice di Pace ha ritenuto che, a seguito della abrogazione dell'art. 7 della Legge 890/1982 ("Se il piego non viene consegnato personalmente al destinatario dell’atto, l’agente postale dà notizia al...

» Cass. 12451/2018. Casella piena: la notifica PEC è valida

Il titolare dell' "account" di posta elettronica certificata ha il dovere di assicurarsi il corretto funzionamento della propria casella postale e di utilizzare dispositivi di vigilanza e di controllo, dotati di misure anti intrusione, oltre che...

» Cass. 7826/2016. La notifica si perfeziona, per il notificante, con la consegna dell'atto all'ufficiale giudiziario.

La notifica di un atto processuale si intende perfezionata, per il notificante, al momento della consegna del medesimo all'ufficiale giudiziario. La tempestività della notificazione esige che la consegna della copia dell'atto per la notifica...

» C.A.N. Illegittima l'emissione se l'atto giudiziario è diretto a persona giuridica. Prescrizione del diritto e risarcimento danni (G. Ciampa).

Con la sentenza in commento il Giudice di Pace ha confermato il principio secondo il quale l'emissione della C.A.N. non deve essere eseguita quando l'atto giudiziario risulti indirizzato a persona giuridica e la relativa consegna dell'atto sia...

» Cass. 4891/2015. E' la data sull'avviso di ricevimento della raccomandata che perfeziona la notifica

Con la sentenza in commento, la Corte di Cassazione ha stabilito che in tema di notificazioni a mezzo posta, quando debba accertarsi il perfezionamento della notificazione nei confronti del destinatario, posto che la data del timbro postale sulla...

» Atto notificato a persona giuridica: illegittima la emissione della CAN (A. Turco)

Con la sentenza in commento, il Giudice di Pace ha ritenuto che se l'atto giudiziario è diretto ad una persona giuridica non è necessaria l'emissione della C.A.N. Pur se è vero, infatti, che l'art.7 della L.890/82 stabilisce che se il piego...

» La C.A.D. e la C.A.N. (Francesco Annunziata)

 La C.A.D. (Comunicazione di Avvenuto Deposito) e la C.A.N. (Comunicazione di Avvenuta Notifica)(di Francesco Annunziata)  

» Atto notificato a persona giuridica: illegittima l'emissione della C.A.N. (M. Cuomo).

L'attore agisce in giudizio al fine di ottenere la restituzione della somma di euro 2,80, illegittimamente richiesta dalla spa POSTE ITALIANE, per la emissione della C.A.N., a seguito di  notifica di atto destinato a persona giuridica. Il...

» Cass.16402/2014. Notifica eseguita nel domicilio dal quale il destinatario si è trasferito: nullità non inesistenza.

Con la sentenza che segue la Corte di Cassazione dopo aver ribadito il principio secondo il quale  la notificazione d'un atto processuale è inesistente solo quando avvenga in luogo "non avente alcun collegamento con il destinatario della...

» Cass. 14119/2013. Notificazione nulla se non è possibile identificare la persona alla quale è stato consegnato l'atto.

In tema di notificazioni, dall'avviso di ricevimento deve risultare possibile l'identificazione della persona alla quale è stato consegnato l'atto; qualora manchi l'indicazione delle generalità del consegnatario, la notifica è nulla ai sensi...

» Cass. SS.UU.24851/2010: Notifica verbale - cambiamento di residenza non annotato al PRA: irrilevanza

In tema di violazioni del Codice della Strada il "dies a quo" del termine di 150 giorni per la notifica del verbale di contestazione delle violazioni del codice della strada, nel caso in cui il destinatario abbia mutato residenza provvedendo a far...

» Cass. 2262/2013. Sanzioni Amministrative. Notifica a mezzo posta privata: nullità

Con la sentenza in esame la Corte di Cassazione ha statuito che i gli invii raccomandati attinenti alle procedure amministrative e giudiziarie sono riservati in maniera esclusiva, per motivi di ordine pubblico, all'Ente Poste. In particolare, ha...

» Cass. SS.UU. 10143/2012. PEC e notificazione

Le Sezioni Unite della Corte di Cassazione hanno enunciato il seguente principio di diritto: "Il R.D. n. 37 del 1934, art. 82 - che prevede che gli avvocati, i quali esercitano il proprio ufficio in un giudizio che si svolge fuori della ...

» Cass. 21595/2012. Rinnovazione della citazione nulla: non interrompe la prescrizione

Escluso che la mera consegna all'ufficiale giudiziario dell'atto da notificare sia idonea a interrompere il decorso del termine prescrizionale del diritto fatto valere, essendo a questi fini necessario che l'atto, giudiziale o...

» Cass. SS.UU. 1418/2012: Compiuta giacenza - perfezionamento della notifica

Nel caso in cui, nella notificazione eseguita a mezzo posta, il piego raccomandato sia depositato presso l'ufficio postale preposto alla consegna  e non sia ritirato,  la notifica si perfeziona "decorsi dieci giorni " dalla data di spedizione...

» Cass. 17939/2012: Notifica - firma illeggibile - validità.

Se la  notifica dell'avviso di accertamento è stata eseguita a mezzo del servizio postale ordinario, si applica il principio secondo il quale ai fini del perfezionamento della notificazione è sufficiente che la spedizione postale sia avvenuta...

» Cass. 18492/2012. Notifica atto al portiere del condominio.

Nella ipotesi in cui il portiere di un condominio riceva la notifica della copia di un atto qualificandosi come "incaricato al ritiro", senza alcun riferimento alle funzioni connesse all'incarico afferente al portierato, ricorre la presunzione...

» Interruzione della prescrizione: atto giudiziale e atto stragiudiziale (A. Fuscellaro)

La lettera raccomandata in quanto atto di natura negoziale e non giudiziale, ha carattere recettizio, pertanto, produce i suoi effetti interruttivi solo quando viene a conoscenza del destinatario. L'atto giudiziale, invece, dopo la sentenza della...

Giudice di Pace di Nola

Articoli correlati

Eventi Formativi

<<  Dic 2019  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
        1
  2  3  4  5  6  7  8
  9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031     

Un brocardo al giorno...

Factum a iudice, quod ad officium eius non pertinet, ratum non est.

Inveni nos in Facebook

Facebook Image

Accesso-Registrazione

logo.png