AvvocatiOttaviano.it

Il sito degli avvocati del Mandamento di Ottaviano

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri


Iscrizione della causa a ruolo senza procura (Anna Esposito)

E-mail Stampa PDF

Nella sentenza che segue, il Giudice di Pace, aderendo al consolidato orientamento della Corte di Cassazione, ha dichiarato la nullità dell'atto di citazione in quanto, atteso che la procura alle liti è il presupposto della valida costituzione del rapporto processuale, l'azione intrapresa dal procuratore sfornito di mandato non è suscettibile di ratifica nel corso del procedimento, salva soltanto la possibilità di rilascio della procura con effetto retroattivo nell'unico caso, di cui all'articolo 125, secondo comma. c.p.c.. Conseguentemente è insanabilmente nulla, e quindi, insuscettibile di produrre qualsiasi effetto giuridico, la citazione in primo grado o in appello sottoscritta dal procuratore non munito di procura alla lite rilasciata in data antecedente alla Costituzione in giudizio della parte rappresentata e non essendo possibile alcuna regolarizzazione attraverso l'esercizio dei poteri concessi al giudice istruttore dall'articolo 182 c.p.c. (Giudice di Pacedi Nola - sentenza 11 marzo 2016).


REPUBBLICA ITALIANA

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

Il Giudice di Pace di Nola avvocato Anna Esposito ha pronunciato la seguente seguente

SENTENZA

nella causa civile iscritta al numero 7297/15 del RuoIo Generale degli affari contenziosi civili avente a oggetto: risarcimento danni derivante dalla circolazione di autoveicoli vertente

TRA

AAA Margherita C.F.: <…>, residente in Ottaviano, alla Via <…>, elettivamente domiciliata in Nola alla Via <…> nello studio dell'avvocato <…>, C.F.: <…>, il quale ha dichiarato di voler ricevere le comunicazioni al numero di fax 081<…> o all'indirizzo pec<…>

ATTRICE

E

Allianz S.p.A., in persona del suo legale rappresentante pro tempore. P. I.V.A. :05032630963. elettivamente domiciliata in Napoli, alla Via <…> nello studio dell'avvocato <…>, C.F.: <…> quale ha dichiarato di voler ricevere Le comunicazioni all'indirizzo pec <…> o al numero di telefax 081<…>, che la rappresenta e la difende in virtù di procura a margine (della comparsa di costituzione e risposta;

CONVENUTA

XXX Giovanni, residente in <…>, alla Via <…>;

CONVENUTO CONTUMACE

CONCLUSIONI

All'udienza dcl 23 ottobre 2015 le parti concludevano come dal relative verbale

RAGIONI DI FATTO E DI DIRITTO DELLA DECISIONE

Preliminarmente rileva osservare che non si è proceduto alla redazione dello svolgimento del processo, in puntuale applicazione della norma dettata dall'articolo 132. c.p.c.. come novellato dall'articolo 45. connma 17 della legge numero 69 del 18 giugno 2009, entrata ìn vigore il 4 luglio 2009, con applicazione immediata anche ai giudizi pendenti in primo grado ai sensi dell'articolo 58, 2° comma, della citata legge.

Passando a esaminare le ragioni di diritto della decisione in via preliminare rileva osservare che va dichiarata la nullità della citazione, essendo stata iscritta a ruolo la causa con atto privo della procura ad lites.

L'articolo 125 del vigente codice di procedura civile, al secondo comma, recita  testualmente che "la procura al difensore dell’attore può essere rilasciata in data posteriore alla notiticazione dell'atto, purchè anteriormente alla costituzione della parte rappresentata".

Secondo un consolidato orientamento della Suprema Corte, al quale questo giudice ritiene di aderire, poiché la procura alle liti è il presupposto della valida costituzione del rapporto processuale l'azione intrapresa dal procuratore sfornito di mandato non è suscettibile di ratifica nel corso del procedimento, salva soltanto la possibilità di rilascio della procura con effetto retroattivo nell'unico caso, di cui all'articolo 125, secondo comma. c.p.c.. ( Cass. sez. lavoro. 8 febbraio 1985, n. 1006 ), conseguentemente è insanabilmente nulla, e quindi, insuscettibile di produrre qualsiasi effetto giuridico, la citazione in primo grado o in appello sottoscritta dal procuratore non munito di procura alla lite rilasciata in data antecedente alla Costituzione in giudizio della parte rappresentata e non essendo possibile alcuna regolarizzazione attraverso l'esercizio dei poteri concessi al giudice istruttore dall'articolo 182 c.p.c. ( Cass. 8 gennaio 1980,n. 120)

Solo per completeza di disamina rileva osservare che il testo novellato dell’art. 182 del codice di procedura civile contempla l'ipotesi di nullità della procura, statuendo al rigardo che il giudice assegna alle parti un termine perentorio per il rilascio della procura alle liti o per la rinnovazione della stessa subito avvertendosi che tale disciplina non si riferisce all’ipotesi di inesistenza della Procura, siccome nel caso in esame.

Orbene, nella fattispecie ora allo scrutinio di questo giudice la causa è stata iscritta a ruolo in mancanza della procura ad lites.

Ne consegue, pertanto, la nullità dell'atto di citazione.

Considerata la particolarità della materia oggetto del procedimento nonché il comportamento delle parti, ritiene questo giudice che sussistono giusti motivi per compensare tra le stesse le spese di lite.

P. Q. M.

Il Giudice di Pace di Nola, avvocato Anna Esposito. definitivamente pronunciando sulla domanda proposta dall'AAA MMM nei confronti della Allianz S.p.A.. in persona del suo legale rappresentante pro tempore e dello lovino Giovanni, ogni altra domanda ed eccezione

Disattese, così provvede:

1) dichiara la contumacia dello lovino Giovanni;

2 ) dichiara la nullità della citazione:

3 ) compensa tra le parti le spese processuali.

Così deciso il 30 ottobre 2015

Il Giudice dì Pace

Avv. Anna Esposito

Commenti

Registrarsi per inviare commenti all'articolo o repliche a commenti
 
Articoli collegati :

» Riassunzione intempestiva: nullità del mandato conferito per il primo giudizio (M.Cuomo)

Riassunzione intempestiva intervenuta quando il primo giudizio si era già estinto in quanto non riassunto nel termine di  tre mesi. Il Giudice di Pace con la sentenza in commento, che di seguito si riporta, ha ritenuto  che il mandato rilasciato...

» Cass. 39/2015: Ultrattività del mandato alla lite

In caso di morte o perdita di capacità della parte costituita a mezzo di procuratore, l'omessa dichiarazione o notificazione del relativo evento ad opera di quest'ultimo comporta, giusta la regola dell'ultrattività del mandato alla lite, che il...

» Cass. SS.UU. 19887/2014. Morte della parte nel corso del giudizio di primo grado. Procedibile il gravame proposto dal difensore.

L'originario istante era deceduto nel corso del giudizio di primo grado, otto anni prima della pronuncia della sentenza. L'appello era stato proposto non già dagli eredi del defunto, ma dall'avvocato al quale l'attore aveva, a suo tempo,...

» Rinuncia al mandato: effetti (M.Cuomo)

La rinuncia alla procura (c.d. dismissione del mandato), così come la sua revoca, privano il procuratore della facoltà di compiere e ricevere atti soltanto se accompagnate dalla sostituzione con altro difensore, mentre, in difetto, consentono...

» Mancanza di sottoscrizione sull'originale dell'atto di citazione: inesistenza dell'atto (M.Cuomo)

Rinotifica atto citazione. Originale dell'atto presentato per la rinotifica privo della sottoscrizione del procuratore e privo di mandato (sebbene sia richiamata la esistenza della procura alle liti posta a margine della citazione originale)....

Giudice di Pace di Nola

Eventi Formativi

<<  Lug 2020  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
    1  2  3  4  5
  6  7  8  9101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Un brocardo al giorno...

Furiosus nullum negotium contrahere potest.

Inveni nos in Facebook

Facebook Image
logo.png