AvvocatiOttaviano.it

Il sito degli avvocati del Mandamento di Ottaviano

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri


Atto notificato a persona giuridica: illegittima la emissione della CAN (A. Turco)

E-mail Stampa PDF

Con la sentenza in commento, il Giudice di Pace ha ritenuto che se l'atto giudiziario è diretto ad una persona giuridica non è necessaria l'emissione della C.A.N. Pur se è vero, infatti, che l'art.7 della L.890/82 stabilisce che se il piego non viene consegnato personalmente al destinatario, l’agente postale dà notizia al destinatario medesimo dell’avvenuta notificazione a mezzo di lettera raccomandata, va rilevato che tale norma va coordinata con la disposizione di cui all'art. 145 c.p.c. secondo il quale "la notificazione alle persone giuridiche si esegue nella loro sede, mediante consegna di copia dell’atto al rappresentante o alla persona incaricata di ricevere le notificazioni o, in mancanza, ad altra persona addetta alla sede stessa ovvero al portiere dello stabile in cui è la sede” (Giudice di Pace di Nola - sentenza del 29.12.2014)


UFFICIO DEL GIUDICE DI PACE

IN NOME DEL POPOLIO ITALIANO

IL GIUDICE DI PACE DI NOLA

AVVOCATO ANGELO TURCO

Ha emesso la seguente

SENTENZA

Nella causa civile iscritta al numero di RG. 2924/014

TRA

NNN ROBERTO, rappresentato e difeso dall'avv. RRR AAA presso il cui studio in <…> via <…> ha eletto domicilio per procura a margine del’atto di citazione,

E

POSTE ITALIANE s.p.a., difesa dall'avv. Ccc GGG con domicilio eletto in <…>ufficio postale di via <…> per procura alle liti Notaio <…> depositata in atti

OGGETTO: restituzione somme e risarcimento danni

CONCLUSIONI: per l'attore, accoglimento della domanda vinte le spese di lite; - per la convenuta società rigetto della domanda siccome infondata vinte le spese di lite.

FATTO E DIRITTO

Con atto di citazione ritualmente notificato l'istante conveniva in lite avanti questo Giudice la società Poste Italiane s.p.a. per sentirla condannare alla restituzione di curo 5,60 indebitamente percepita oltre il risarcimento dei danni subiti pari ad euro 300,00 od a quella diversa somma ritenuta equa dal Giudice adito. Assumeva l'attore che in data 29.09.08 notificava atto giudiziario a Enel Distribuzione s.p.a.con raccomandata a/r tramite ufficiale giudiziario e che in data 21.11.08 Poste Italiane s.p.a emetteva C.A.N. con altra raccomandata addebitandone il costo di curo 2,80 all'istante. Assumeva ancora che in data 29.09.08 notificava atto giudiziario a Enel Distribuzione s.p.a. con raccomandata a/r tramite ufficiale giudiziario e che in data 21.11.08 Posta Italiane s.p.a. emetteva C.A.N con altra raccomandata addebitando il costo di euro 2,80 all'istante. Deduceva l'attore che la legge 31/2008 modificava l'art.7 della legge 892/82 in materia di notifica a mezzo posta di atti giudiziari rilevando che la necessità dell'avviso con raccomandata di avvenuta notifica di atto giudiziario al destinatario laddove non rínvenuto od avvenuta a mani di persona diversa dallo stesso od al portiere dell'immobile, era obbligatoria e prevista esclusivamente per soggetti persone fisiche e non nei confronti di persone giuridiche laddove il legale rappresentante viene di fatto sostituito da persona addetta alla ricezione escludendosi in tali circostanze la necessità dell'ulteriore avviso di avvenuta notifica e quindi non essendo dovute le ulteriori spese indebitamente percepite con loro restituzione. Chiedeva inoltre riconoscersi il danno causato di cui chiedeva il risarcimento in via equitativa pari ad curo 300,00 o diversa somma ritenuta equa dal Giudice. Si costituiva la convenuta società Poste Italiane s.p.a. che contestava la domanda siccome infondata con legittimità del proprio operato e per avvenuta prescrizione della pretesa chiedendone il rigetto e vertendo la causa su norme di diritto e quindi di pronta soluzione veniva rinviata per la precisazione delle conclusioni rassegnate le quali perveniva in decisione.

MOTIVI DELLA DECISONE

L'attore ha documentato la legittimazione attiva e passiva attraverso il deposito degli atti notificati a mezzo del servizio postale e le successive raccomandate dì avvenuta notifica effettuate dalla convenuta. Preliminarmente si rileva l'infondatezza della sollevata eccezione di prescrizione della pretesa ai sensi dell'art. 2951 c.c. applicandosi tale istituto a tutto ciò che concerne il contratto di trasporto nella sua esecuzione restando in materia di risarcimento o restituzione somme indebitamente corrisposte e percepite la prescrizione decennale trattandosi di pagamenti con rigetto della sollevata eccezione. Nel merito si osserva che le norme di notifica del successivo avviso di avvenuta notifica di un atto giudiziario si espletano esclusivamente quando il soggetto destinatario dell'atto stesso, non rinvenuto personalmente dall'ufficiale giudiziario o postale nel primo accesso, sia una persona fisica restando esclusa tale procedura nei confronti dì persone giuridiche anche quando la notifica avvenga direttamente a mezzo del servizio postale e ciò al sensi dell'art. 145 cp.c. non trovando ingresso in tali casi la previsione di cui all'art. 7 legge 89/82. La ratio della norma è di tutta evidenza nella sua logicità atteso che l'avviso di avvenuta notifica a persona diversa dal titolare destinatario si ripeterebbe ogni volta atteso che le società persone giuridiche predispongono soggetti destinati a tali adempimenti in loro sostituzione per necessità organizzative purchè addetti alla ricezione restando la domanda fondata e come tale accolta con obbligo della percipiente Poste Italiane sp.a. alla restituzione della somma di curo 2,80 per un servizio non dovuto. Rigetta la domanda di risarcimento del danno non documentato nel suo sussistere né provato

P.Q.M.

IL GIUDICE DI PACE così provvede: -accoglie la domanda di restituzione della somma di euro 2,80 con rigetto in ordine al chiesto risarcimento del danno; - condanna Poste Italiane s.p.a. alla restituzione della somma di curo 2,80 in favore dell'attore nonché al pagamento delle spese di lite che liquida, con attribuzione, in complessivi euro 100,00 di cui euro 37,00 per spese documentate oltre iva e cpa come per legge.

NOLA 29.12.014

IL GIUDICE DI PACE

Avv. Angelo Turco

Commenti

Registrarsi per inviare commenti all'articolo o repliche a commenti
 
Articoli collegati :

» Abrogazione dell'art. 7 Legge 890/1982: illegittima, ma non sempre, l'emissione della C.A.N. (M.Cuomo)

Con la sentenza in commento il Giudice di Pace ha ritenuto che, a seguito della abrogazione dell'art. 7 della Legge 890/1982 ("Se il piego non viene consegnato personalmente al destinatario dell’atto, l’agente postale dà notizia al...

» Cass. 12451/2018. Casella piena: la notifica PEC è valida

Il titolare dell' "account" di posta elettronica certificata ha il dovere di assicurarsi il corretto funzionamento della propria casella postale e di utilizzare dispositivi di vigilanza e di controllo, dotati di misure anti intrusione, oltre che...

» Indirizzo PEC tratto dall'elenco IPA: nullità della notifica (M.Cuomo)

Nella sentenza che segue, il Giudice di Pace ha ritenuto la nullità della notifica  all'indirizzo PEC tratto dall'elenco IPA. Invero, ha ritenuto il giudicante, il Registro IndicePA, istituito dall’art. 16, co. 8 del D.L. 185/2008,  reca gli...

» Cass. 7826/2016. La notifica si perfeziona, per il notificante, con la consegna dell'atto all'ufficiale giudiziario.

La notifica di un atto processuale si intende perfezionata, per il notificante, al momento della consegna del medesimo all'ufficiale giudiziario. La tempestività della notificazione esige che la consegna della copia dell'atto per la notifica...

» C.A.N. Illegittima l'emissione se l'atto giudiziario è diretto a persona giuridica. Prescrizione del diritto e risarcimento danni (G. Ciampa).

Con la sentenza in commento il Giudice di Pace ha confermato il principio secondo il quale l'emissione della C.A.N. non deve essere eseguita quando l'atto giudiziario risulti indirizzato a persona giuridica e la relativa consegna dell'atto sia...

» Cass. 4891/2015. E' la data sull'avviso di ricevimento della raccomandata che perfeziona la notifica

Con la sentenza in commento, la Corte di Cassazione ha stabilito che in tema di notificazioni a mezzo posta, quando debba accertarsi il perfezionamento della notificazione nei confronti del destinatario, posto che la data del timbro postale sulla...

» La C.A.D. e la C.A.N. (Francesco Annunziata)

 La C.A.D. (Comunicazione di Avvenuto Deposito) e la C.A.N. (Comunicazione di Avvenuta Notifica)(di Francesco Annunziata)  

» Atto notificato a persona giuridica: illegittima l'emissione della C.A.N. (M. Cuomo).

L'attore agisce in giudizio al fine di ottenere la restituzione della somma di euro 2,80, illegittimamente richiesta dalla spa POSTE ITALIANE, per la emissione della C.A.N., a seguito di  notifica di atto destinato a persona giuridica. Il...

» Cass.16402/2014. Notifica eseguita nel domicilio dal quale il destinatario si è trasferito: nullità non inesistenza.

Con la sentenza che segue la Corte di Cassazione dopo aver ribadito il principio secondo il quale  la notificazione d'un atto processuale è inesistente solo quando avvenga in luogo "non avente alcun collegamento con il destinatario della...

» Cass. 14119/2013. Notificazione nulla se non è possibile identificare la persona alla quale è stato consegnato l'atto.

In tema di notificazioni, dall'avviso di ricevimento deve risultare possibile l'identificazione della persona alla quale è stato consegnato l'atto; qualora manchi l'indicazione delle generalità del consegnatario, la notifica è nulla ai sensi...

» Cass. SS.UU.24851/2010: Notifica verbale - cambiamento di residenza non annotato al PRA: irrilevanza

In tema di violazioni del Codice della Strada il "dies a quo" del termine di 150 giorni per la notifica del verbale di contestazione delle violazioni del codice della strada, nel caso in cui il destinatario abbia mutato residenza provvedendo a far...

» Cass. 2262/2013. Sanzioni Amministrative. Notifica a mezzo posta privata: nullità

Con la sentenza in esame la Corte di Cassazione ha statuito che i gli invii raccomandati attinenti alle procedure amministrative e giudiziarie sono riservati in maniera esclusiva, per motivi di ordine pubblico, all'Ente Poste. In particolare, ha...

» Cass. SS.UU. 10143/2012. PEC e notificazione

Le Sezioni Unite della Corte di Cassazione hanno enunciato il seguente principio di diritto: "Il R.D. n. 37 del 1934, art. 82 - che prevede che gli avvocati, i quali esercitano il proprio ufficio in un giudizio che si svolge fuori della ...

» Cass. 21595/2012. Rinnovazione della citazione nulla: non interrompe la prescrizione

Escluso che la mera consegna all'ufficiale giudiziario dell'atto da notificare sia idonea a interrompere il decorso del termine prescrizionale del diritto fatto valere, essendo a questi fini necessario che l'atto, giudiziale o...

» Cass. SS.UU. 1418/2012: Compiuta giacenza - perfezionamento della notifica

Nel caso in cui, nella notificazione eseguita a mezzo posta, il piego raccomandato sia depositato presso l'ufficio postale preposto alla consegna  e non sia ritirato,  la notifica si perfeziona "decorsi dieci giorni " dalla data di spedizione...

» Cass. 17939/2012: Notifica - firma illeggibile - validità.

Se la  notifica dell'avviso di accertamento è stata eseguita a mezzo del servizio postale ordinario, si applica il principio secondo il quale ai fini del perfezionamento della notificazione è sufficiente che la spedizione postale sia avvenuta...

» Cass. 18492/2012. Notifica atto al portiere del condominio.

Nella ipotesi in cui il portiere di un condominio riceva la notifica della copia di un atto qualificandosi come "incaricato al ritiro", senza alcun riferimento alle funzioni connesse all'incarico afferente al portierato, ricorre la presunzione...

» Interruzione della prescrizione: atto giudiziale e atto stragiudiziale (A. Fuscellaro)

La lettera raccomandata in quanto atto di natura negoziale e non giudiziale, ha carattere recettizio, pertanto, produce i suoi effetti interruttivi solo quando viene a conoscenza del destinatario. L'atto giudiziale, invece, dopo la sentenza della...

Giudice di Pace di Nola

Articoli correlati

Eventi Formativi

<<  Mag 2019  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
    1  2  3  4  5
  6  7  8  9101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Un brocardo al giorno...

Sententia arbitri incerta, nulla est.

Inveni nos in Facebook

Facebook Image

Accesso-Registrazione

logo.png