AvvocatiOttaviano.it

Il sito degli avvocati del Mandamento di Ottaviano

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri


Opposizione alla cartella esattoriale: modalità e termini (M.Cuomo)

E-mail Stampa PDF

Avverso la cartella esattoriale emessa ai fini della riscossione di sanzioni amministrative pecuniarie per violazioni del codice della strada sono ammissibili:  l'opposizione ai sensi della legge n. 689 del 1981, allorché sia mancata la notificazione dell'ordinanza-ingiunzione o del verbale di accertamento di violazione al codice della strada, al fine di consentire all'interessato di recuperare il mezzo di tutela previsto dalla legge riguardo agli atti sanzionatori; l'opposizione all'esecuzione ex art. 615 cod. proc. civ., allorché si contesti la legittimità dell'iscrizione a ruolo per omessa notifica della stessa cartella, e quindi per la mancanza di un titolo legittimante l'iscrizione a ruolo, o si adducano fatti estintivi sopravvenuti alla formazione del titolo; l'opposizione agli atti esecutivi ex art. 617 cod. proc. civ., qualora si deducano vizi formali della cartella esattoriale o del successivo avviso di mora (Giudice di Pace di Ottaviano - Sentenza 10.02.2012).


UFFICIO DEL GIUDICE DI PACE DI OTTAVIANO

R E P U B B L I C A I T A L I A N A

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

Il Giudice di Pace DOTT.SSA MARIA CUOMO, ha pronunciato la seguente

SENTENZA

Nella causa iscritta al n. 4806/2011 RGNR

Assegnata a sentenza il 08/02/2012

promossa da

CCC Lll, nato a (...) il (...) domiciliato in (...) alla Via (...) (C.F. (...)), rappresentato e difeso dall ‘ Avv. Rrr Bbb C.F. (...), giusta procura a margine della citazione con la quale elettivamente domicilia per il presente giudizio presso lo studio del Dott. p. Avv. Aaa Fff in (...) alla Via (...) – opponente-

Contro

EQUITALIA Nomos S.p.a. Agente della Riscossione per la provincia di Mantova Via A. Mario 9/a 46100 Mantova, in persona del legale rapp.te; - convenuto contumace –

NONCHE’

Ufficio Territoriale del GOVERNO di Latina, in persona del legale rapp.te, con sede in Latina alla P. della Libertà 48, 04100 Latina; - convenuta contumace -

OGGETTO: Opposizione alla esecuzione ex art. 615 c.p.c.

CONCLUSIONI: Come da verbale

RAGIONI DI FATTO E DI DIRITTO DELLA DECISIONE

Preliminarmente si osserva che non si è proceduto alla redazione dello svolgimento del processo, in ossequio al nuovo art. 132 c.p.c. come novellato ex lege 69/09, entrata in vigore il 4/7/09 .

La domanda proposta dalla parte attrice ex art. 615 c. p.c. volta ad ottenere la declaratoria di inammissibilità ovvero nullità della cartella esattoriale n. 064 2011 00137572 39 per la mancata ovvero carente indicazione circa il G d P competente a conoscere della opposizione ovvero per inosservanza delle prescrizioni di legge per la redazione della cartella esattoriale e della relativa notifica non può essere accolta.

Va, innanzi tutto dichiarata la contumacia dell’UFFICIO TERRITORIALE del GOVERNO di LATINA e della SPA EQUITALIA MOMOS ritualmente citati e non costituiti.

Quindi , va detto che , l’opposizione all’esecuzione esattoriale è ammissibile qualora si tratti di entrate non tributarie (avendo il d.lgs 46 del 1999 modificato il d.p.r. 603/73):

1) allorquando si deduce la mancata notificazione del verbale o della ordinanza ingiunzione ( Cass. Sez. Unite 562 del 10/8/2000);

2) Allorquando si facciano valere fatti sopravvenuti alla formazione del titolo (PAGAMENTO; PRESCRIZIONE; MORTE DELL’INTIMATO) ed allorquando si deducano VIZI DI REGOLARITA’ FORMALE DELLA CARTELLA ESATTORIALE ( ad esempio nel caso in cui si contesti la regolarità formale della cartella esattoriale o si adducano vizi di forma del procedimento di esecuzione esattoriale, compresi i vizi strettamente attinenti la notifica della cartella).

Le Sezioni Unite hanno chiarito che nei casi di cui al punto 2, si tratta di una vera e propria opposizione all’esecuzione con tutte le conseguenze del caso, per cui in caso di opposizione all’esecuzione proposta anteriormente all’inizio della medesima, la competenza si determina in base alle regole della legge 689/81; mentre nel caso di opposizione all’esecuzione successiva all’esecuzione o in caso di opposizione agli atti esecutivi per i vizi relativi alla regolarità formale della cartella, la cognizione compete sempre al Tribunale.

Avverso la cartella esattoriale emessa ai fini della riscossione di sanzioni amministrative pecuniarie per violazioni del codice della strada sono ammissibili, quindi, l'opposizione ai sensi della legge n. 689 del 1981, allorché sia mancata la notificazione dell'ordinanza-ingiunzione o del verbale di accertamento di violazione al codice della strada, al fine di consentire all'interessato di recuperare il mezzo di tutela previsto dalla legge riguardo agli atti sanzionatori; l'opposizione all'esecuzione ex art. 615 cod. proc. civ., allorché si contesti la legittimità dell'iscrizione a ruolo per omessa notifica della stessa cartella, e quindi per la mancanza di un titolo legittimante l'iscrizione a ruolo, o si adducano fatti estintivi sopravvenuti alla formazione del titolo; l'opposizione agli atti esecutivi ex art. 617 cod. proc. civ., qualora si deducano vizi formali della cartella esattoriale o del successivo avviso di mora.

Mentre nel primo caso, ove non sia stato possibile proporre opposizione nelle forme e nei tempi previsti dall'art. 204 codice della strada, il ricorso deve essere proposto, alla luce della recente riforma, nel termine di trenta giorni dalla notifica della cartella, determinandosi altrimenti la decadenza dal potere di impugnare e nel caso di opposizione agli atti esecutivi l’opposizione, ai sensi delle disposizioni dell’art. 617 c.p.c. va proposta nel termine di giorni 20 dalla notifica, nel caso di opposizione all'esecuzione la stessa va proposta nelle forme ordinarie previste dagli artt. 615 e ss. cod. proc. civ., e , non solo non è soggetta alla speciale disciplina dell'opposizione a sanzione amministrativa dettata dalla legge n. 689 del 1981 (Cass. Sez. 1, Sentenza n. 9180 del 20/04/06), ma nemmeno ad alcun termine di decadenza, atteso che la norma ( l’art. 615 c.p.c.), opera solo un discrimine sulle modalità di presentazione della opposizione ( con citazione ovvero con ricorso), in considerazione del fatto che l’esecuzione sia già cominciata o meno.

Per quanto alla “ vocatio in ius” della SPA EQUITALIA POLIS, quale concessionario deputato alla riscossione del credito, si osserva: Nel giudizio in cui il debitore impugna gli atti della procedura di riscossione della sanzione amministrativa deducendo l’insussistenza del credito per la mancanza della preventiva notifica del provvedimento sanzionatorio, o la nullità degli atti esecutivi per la mancata notifica della cartella esattoriale o dell’avviso di mora, titolare del diritto a resistere è sia l’ente al quale spettano i proventi sia l’esattore quale soggetto dal quale proviene l’atto oggetto dell’impugnazione , in quanto viene posta in discussione non la sussistenza della violazione, ma quella del credito fatto valere in via esecutiva e la regolarità della procedura di riscossione ( Cass. Civ. I Sez. Sent. 18/6/2002 n. 8759).

Passando alla qualificazione della domanda, osserva questo Giudice che le doglianze mosse dalla parte istante riguardano solo vizi di forma della cartella esattoriale .

Ebbene, l'opposizione con la quale si denuncino vizi propri della cartella esattoriale, per carenze di elementi che essa dovrebbe contenere in base agli artt. 25 e 26 del D.P.R. 29 settembre 1973 n. 602, è qualificabile, come sopra indicato, come opposizione agli atti esecutivi, ed ai sensi dell'art. 617 c.p.c., andava proposta in tribuanle e nei termini di cui all’art. 617 c.p.c. cioè nei venti giorni dalla notificazione dell'atto impugnato (Cassazione Sezione I Civile, sentenza 20/07/01 n. 9912).

Ne consegue che, la domanda così come proposta non può essere accolta.

Stante la mancata costituzione delle parti convenute, nulla sulle spese.

P.Q.M.

Il Giudice di Pace, definitivamente pronunciando sulla domanda proposta da CCC Lll contro la Prefettura di LATINA e la SPA EQUITALIA NOMOS SPA in persona dei rispettivi legali rapp.ti così provvede:

- Dichiara la contumacia della Pubblica Amministrazione nonché della SPA EQUITALIA NOMOS ;

- Rigetta la domanda;

- Nulla sulle spese .

- Così deciso in Ottaviano il 10/02/12

IL GIUDICE DI PACE

DOTT.SSA MARIA CUOMO

Commenti

B
i
u
Quote
Code
List
List item
URL
Nome *
Inserisci l'e-mail per la verifica
Code   
ChronoComments by Joomla Professional Solutions
Invia commento
 
Articoli collegati :

» Cass. 9617/2014. Cartella esattoriale: i rimedi esperibili

Avverso la cartella esattoriale emessa ai fini della riscossione di sanzioni amministrative pecuniarie per violazioni del codice della strada sono ammissibili: a) l'opposizione ai sensi della L. n. 689 del 1981, allorchè sia mancata la...

» Dopo la notificazione della cartella esattoriale il termine di prescrizione del credito diventa decennale (M. Marchese)

Con la sentenza in esame il Giudice di Pace ha ritenuto che in relazione a contributi, sanzioni, accessori e spese, con la formazione della cartella esattoriale, si determina un effetto novativo delle singole obbligazioni, originariamente dovute a...

» Cass. 1089/2014. Opposizione a ordinanza ingiunzione anzichè all'esecuzione: mutamento del rito

Con la sentenza che segue, la Corte di Cassazione ha riaffermato il principio secondo il quale, ove sia stato intimato da un Comune ad un privato il pagamento di una somma ed il privato abbia promosso il giudizio di opposizione con le modalità...

» Opposizione Cartella Esattoriale. Tassa automobilistica: difetto di giurisdizione del Giudice Ordinario (A. Esposito)

Tutte le controversie che hanno a oggetto i tributi di ogni genere e specie, compresi quelli regionali, sono attribuite alla giurisdizione esclusiva del giudice tributario. Tra queste controversie rientrano anche quelle che riguardano la tassa...

» Cartella esattoriale. Tasse automobilistiche: competenza delle Commissioni Tributarie Provinciali (M. Cuomo)

Solo avverso la cartella esattoriale emessa ai fini della riscossione di sanzioni amministrative pecuniarie per violazioni del codice della strada sono ammissibili, l'opposizione ai sensi della legge n. 689 del 1981, allorché sia mancata la...

» Cass. 18591/2012.Cartella esattoriale. Produzione dell'originale in prima udienza: ammissibilità.

In sede di opposizione recuperatoria proposta avverso la cartella esattoriale la mancata produzione, insieme al ricorso, della cartella determina un'impossibilità di verificare la tempestività dell'impugnativa soltanto provvisoria, comunque...

» Corte Cost. 258/2012: Incostituzionale la notifica della Cartella Esattoriale mediante affissione nell'albo comunale se la irreperibilità del destinatario è relativa.

La notifica della Cartella esattoriale si perfezione il giorno successivo a quello di affissione all'albo del Comune solo se la irreperibilità del destinatario è assoluta e non temporanea. Tanto ha affermato la Corte dichiarando la illegittimità...

» Opposizione a cartella esattoriale: forma dell'impugnazione (A.Fuscellaro)

La cartella esattoriale può essere impugnata nelle forme e nei termini dell'opposizione a sanzione amministrativa, ex artt. 22, 22 bis e 23 della legge 24 novembre 1981, n. 689 e/o 204 bis del Codice della Strada e/o 5, 6 e 7 del decreto...

» Omessa notifica della cartella esattoriale: forma della opposizione (A. Ventimiglia)

In tema di sanzioni amministrative è esperibile l'opposizione all'esecuzione ex art. 615 c.p.c. per contestare l'illegittimità dell'iscrizione al ruolo per omessa notifica della cartella e, quindi, per mancanza di un titolo legittimante...

» Cartella esattoriale - Vizi di forma: opposizione agli atti esecutivi ex art.617 c.p.c. (M.Cuomo).

Opposizione alla cartella esattoriale. L'opposizione con la quale si denuncino vizi propri della cartella esattoriale, per carenze di elementi che essa dovrebbe contenere in base agli artt. 25 e 26 del D.P.R. 29 settembre 1973 n. 602, è ...

» Omessa notifica della Cartella Esattoriale: forma della opposizione (M.Marchese)

Quando si contesta la legittimità dell'iscrizione a ruolo per omessa notifica della cartella esattoriale, quindi, la mancanza di un titolo legittimante l'iscrizione a ruolo o si adducano fatti estintivi sopravvenuti alla formazione del titolo,...

» Opposizione avverso cartella di pagamento. Mancata produzione dell'originale: inammissibilità del ricorso (A. Esposito)

La mancata produzione del provvedimento impugnato, impedendo il controllo della tempestività della opposizione, comporta la inammissibilità del ricorso, salvo che il deposito degli atti non sia effettuato dall'autorità che ha emesso il...

» Opposizione a Cartella Esattoriale: incompatibilità tra eccezione di prescrizione e domanda di rateizzazione del debito (M. Cuomo)

Il Giudice di Pace ha ritenuto, nella sentenza in esame, che la istanza di rateizzazione del debito e quindi la volontà di adempiere alla propria obbligazione non è compatibile con la eccezione di prescrizione atteso che l'art.  2937 c.c.,...

» Cass. 21194/2011:Opposizione a sanzione amministrativa: è sempre competente il Giudice di Pace

La Cassazione ha ritenuto fondato il principio affermato dal Tribunale di Roma, secondo il quale "In tema di sanzioni amministrative, il combinato disposto dell'art. 205 d.lgs. 285/1992 e dell'art. 22-bis L.689/1981 attribuisce, in via generale, al...

» Preavviso di fermo: è atto autonomamente impugnabile (A. Fuscellaro)

Nella sentenza in esame, il Giudice di Pace ha ritenuto la autonoma impugnabilità del "preavviso di fermo" atteso che, a prescindere dalla sua esatta qualificazione giuridica, esso produce rilevanti conseguenze negative nella sfera...

» Tribunale Nola: Le azioni contro le cartelle esattoriali.

Avverso la cartella esattoriale o l'avviso di mora emessi per riscuotere sanzioni amministrative percuniarie sono possibili, in concreto tre azioni: l'opposizione a sanzioni amministrative ex art. 23 L. 689/81, l'opposizione all'esecuzione ex art....

» Cass. 25078/2010: Cartella esattoriale: termine per l'opposizione

In tema di opposizione a sanzione amministrativa, in mancanza di contestazione della violazione, l'impugnazione della cartella esattoriale ha funzione recuperatorio del mezzo di tutela che la parte non ha potuto a suo tempo esperire, sicchè...

» Cass. 26173/09: Il Ricorso al Prefetto preclude l'emissione della Cartella esattoriale

In pendenza del ricorso al Prefetto, ex art. 283 del Codice della Strada, avverso verbale di accertamento di violazione alle norme del C.d.S., è preclusa la possibilità di emissione della cartella esattoriale, attesa la mancanza di esecutività...

Giudice di Pace

Articoli correlati

Eventi Formativi

<<  Ott 2014  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
    1  2  3  4  5
  6  7  8  9101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Un brocardo al giorno...

Mente captus donare non potest.

Inveni nos in Facebook

Facebook Image

Accesso-Registrazione