AvvocatiOttaviano.it

Il sito degli avvocati del Mandamento di Ottaviano

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Benvenuto in AvvocatiOttaviano.it


Avvocati ex Mandamento di Ottaviano (Na)

(Terzigno - San Giuseppe Ves.no - Ottaviano)

 

Quando la compagnia di assicurazione erroneamente comunica al danneggiato che la somma ricevuta non è comprensiva di compensi legali (M. Cuomo)

E-mail Stampa PDF

Spedito l'assegno - a seguito di sentenza ed invio conteggi - con successiva missiva, la compagnia di assicurazione comunicava che, della somma ricevuta, nulla era dovuto al legale. Poichè anche il Call Center confermava tale circostanza, l'attore (cliente) conveniva in giudizio il proprio avvocato al fine di ottenere la restituzione della somma versatagli come onorari e spese maturati successivamente alla emissione della sentenza. Costituitosi in giudizio,  il legale chiedeva ed otteneva di chiamare in causa la compagnia debitrice spiegando, nei confronti della stessa, autonoma domanda di risarcimento del danno conseguente alla lesione dell'onorabilità professionale. Con la sentenza che segue il Giudice di Pace ha statuito che, con l'invio della lettera al danneggiato, avente un contenuto non veritiero e, con l'affermazione persistente in merito alla veridicità di quella che era una circostanza mendace, la spa Assicurazione abbia arrecato una lesione alla reputazione professionale del legale, la cui onestà è stata gravemente messa in dubbio dal proprio cliente (Giudice di Pace di Nola - ex Ottaviano - sentenza del 03.10.2014)

Leggi tutto...
 

Cass. 811/2015. Anche se il danno biologico è lieve quello morale può essere rilevante.

E-mail Stampa PDF

Con la sentenza che di seguito si riporta la Corte di Cassazione ha ritenuto che  ricorrono numerosi casi in cui, pur non sussistendo un significativo danno biologico, sussiste invece un rilevante danno morale, ragione per cui la valutazione di tale danno va operata caso per caso e senza che il danno biologico possa essere un riferimento assoluto. Tra questi casi, ha ritenuto la Corte, rientra la fattispecie in esame ove in presenza di un danno biologico di lieve entità sussite un danno notevole derivante dalla consapevolezza dell'imcombere della propria fine. In tal caso il danno morale è del tutto svincolato da quello più propriamente biologico e postula una ben diversa valutazione sul piano equitativo sub specie di una più corretta valutazione della intensissima sofferenza morale della vittima (Cass. III sez. Civile - sentenza del 20.01.2015 n. 811).

Leggi tutto...
 

Nominativo del convenuto errato sulla pandetta alfabetica: ricorso per revocazione? (A.Ventimiglia)

E-mail Stampa PDF

L'attore,  assumendo di essere rimasto, nel precedente giudizio, incolpevolmente contumace, dato che sulla pandetta alfabetica la causa era stata iscritta con nominativo errato mentre solo sul Ruolo Generale era stata apposta una correzione interlineando la parola errata ed aggiungendo, poi, la parola corretta -  impugna la sentenza per revocazione. Il Giudice di Pace, con il provvedimento che di seguito si riporta,  ha ritenuto che,  poichè le sentenze di primo grado sono suscettibili di tale rimedio solo quando sia scaduto il termine per l'appello e si tratti di revocazione straordinaria per i motivi di cui ai numeri 1, 2, 3, e 6 dell'art. 395,  l'attore non poteva far ricorso all'istituto della revocazione i cui motivi ben potevano fatti valere con l'appello, quale rimedio normale ed illimitato alla ingiustizia della decisione, atteso che i termini per tale mezzo di impugnazione non erano scaduti (Giudice di Pace di Nola - ex Ottaviano - Sentenza dell'11/12/2014).

Leggi tutto...
 

Cass. 293/2015. Nei confronti del terzo rileva l'autenticità del contrassegno assicurativo e non il pagamento del premio.

E-mail Stampa PDF

Con la sentenza in esame la Corte ha ritenuto che in tema di assicurazione obbligatoria della responsabilità civile derivante dalla circolazione di veicoli, il contrassegno ed il certificato di assicurazione operano nell'interesse ed a tutela del danneggiato in quanto assolvono alla funzione di comunicare ai terzi (segnatamente i terzi danneggiati e gli organi accertatori del traffico) la copertura assicurativa del veicolo, determinando in essi ragionevole affidamento sulla detta "comunicazione"; per l'effetto il danneggiato che inoltri la sua richiesta di risarcimento per r.c.a. all'assicuratore e che proponga contro il medesimo azione diretta, resta esonerato dall'onere di accertare se il contratto sia ancora vigente o sia stato sciolto. In presenza di un certificato assicurativo e del relativo contrassegno, l'assicuratore risponde nei confronti del terzo danneggiato nei limiti del massimale, quando il sinistro sia avvenuto entro il periodo di scadenza o il termine di tolleranza di cui all'art. 1901 c.c., anche se non sia stato pagato il nuovo premio (Corte di Cassazione, sez. III Civile, sentenza 13 gennaio 2015 n. 293)

Leggi tutto...
 

Autovelox. I dispositivi di segnalazione devono essere installati con adeguato anticipo tenuto conto della velocità locale predominante (R. Iorio)

E-mail Stampa PDF

Con la sentenza che di seguito si riporta, il  Giudice di Pace ha ritenuto che i segnali stradali e i dispositivi di segnalazione devono essere installati con adeguato anticipo rispetto al luogo ove viene effettuato il rilevamento della velocità in modo da garantirne il tempestivo avvistamento, in relazione alla velocità locale predominante e non in relazione alla velocità di progetto. A parere del  Giudicante, infatti, l'elevato numero dei verbali elevati per la violazione nella fascia dell'eccedenza di 40 Km/h in più del limite vigente di 50 Km/h costituisce esauriente prova dell'inidoneità della segnaletica; invero dai fotogrammi in atti, ha affermato il Giudice, si evince che il segnale di preavviso è sottodimensionato con riferimento alla velocità predominante, è mascherato da altri pannelli e pali e posto ad una distanza che, tenuto anche conto dell'andamento plano-altimetrico della strada ove è stato istallato l'autovelox che è in discesa, non è "adeguata" (Giudice di Pace di Nola - ex Cicciano - sentenza del 03.10.2014).

Leggi tutto...
 


Pagina 1 di 74
Totale Visite Sito : 4624109


Commenti recenti...

Autovelox. I dispositivi di segnalazione devono essere installati con adeguato anticipo tenuto conto della velocità locale predominante (R. Iorio)
Giuseppe: Però attenzione perchè la regola, secondo quanto stabilito dal ...

Autovelox. I dispositivi di segnalazione devono essere installati con adeguato anticipo tenuto conto della velocità locale predominante (R. Iorio)
Antonio Morello: Complimenti al Giudice di Pace per la bella intuizione. La senten...

Giudice di Pace di Torino: indennizzo diretto e spese stragiudiziali
Gianni : Questi commenti non tengono conto che la assicurazione in partico...


Giudice di Pace di Nola

Eventi Formativi

<<  Feb 2015  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
        1
  2  3  4  5  6  7  8
  9101112131415
16171819202122
232425262728 

Un brocardo al giorno...

Pater is est, quem nuptiae demonstrant.

Inveni nos in Facebook

Facebook Image

Accesso-Registrazione

logo.png