AvvocatiOttaviano.it

Il sito degli avvocati del Mandamento di Ottaviano

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Benvenuto in AvvocatiOttaviano.it


Avvocati ex Mandamento di Ottaviano (Na)

(Terzigno - San Giuseppe Ves.no - Ottaviano)

 

Lesioni conseguenti ad incidente stradale: necessaria personalizzazione del danno non patrimoniale (L.Scognamiglio)

E-mail Stampa PDF

Con la sentenza in esame, il Giudice di Pace ha ritenuto che, in caso di lesioni conseguenti ad un sinistro stradale, nella quantificazione del risarcimento del danno, si deve sempre procedere ad una adeguata e reale personalizzazione del danno non patrimoniale subito dalla vittima. Come già precisato in precedenti e ultime pronunce, in materia di risarcimento del danno biologico e come sancito dalla Suprema Corte, ha continuato il giudicante, si fa riferimento, per una corretta valutazione, alle tabelle elaborate dal Tribunale di Milano applicabili su tutto il territorio nazionale con gli interessi legali calcolati sulla somma devalutata all'epoca del sinistro fino al saldo (Giudice di Pace di Nola - sentenza del 09/12/2014)

Leggi tutto...
 

Cartella esattoriale: stesso termine di prescrizione previsto per il credito in essa contenuto (M.Cuomo)

E-mail Stampa PDF

Con la sentenza che segue, il Giudice di Pace, dopo aver qualificato la domanda  che ha ad oggetto la richiesta di accertamento di prescrizione e della estinzione del debito per avvenuto pagamento, come opposizione alla esecuzione, ha ritenuto, che, non essendo la cartella esattoriale titolo giudiziale, essa è regolata dallo stesso termine di prescrizione del credito da essa portato. Pertanto, la prescrizione della cartella esattoriale è decennale solo qualora ci si trovi dinanzi ad una sentenza passata in giudicato (c.d. actio iudicati). In tal caso il termine di prescrizione muta da quello ordinario precedente (breve – quinquennale) – previsto per il singolo tributo – in quello decennale (Giudice di Pace di Nola - sentenza del 07/12/2014).

Leggi tutto...
 

Cass. 39/2015: Ultrattività del mandato alla lite

E-mail Stampa PDF

In caso di morte o perdita di capacità della parte costituita a mezzo di procuratore, l'omessa dichiarazione o notificazione del relativo evento ad opera di quest'ultimo comporta, giusta la regola dell'ultrattività del mandato alla lite, che il difensore continui a rappresentare la parte come se l'evento stesso non si fosse verificato, risultando così stabilizzata la posizione giuridica della parte rappresentata (rispetto alle altre parti ed al giudice) nella fase attiva del rapporto processuale, nonché in quelle successive di sua quiescenza od eventuale riattivazione dovuta alla proposizione dell'impugnazione (Corte di Cassazione, sez. II Civile, sentenza 8 gennaio 2015, n. 39).

Leggi tutto...
 

Investimento pedone: la prova deve essere rigorosa (A.Amoroso)

E-mail Stampa PDF

L'attore, mentre attraversa la strada sulle strisce pedonali, viene investito da un motociclo. Con la sentenza che segue il Giudice di Pace ha ritenuto che l'attore non abbia dato la prova rigorosa delle circostanze e modalità dell'investimento. Il teste infatti, scrive il giudicante, non evedenzia alcuni aspetti rilevanti dell'evento dannoso. Non accenna, ad esempio, alle modalità di attraversamento e cioè se il  pedone procedesse speditamente o a passi lenti; se avesse scelto il momento più propizio prima di attraversare; se al momento il traffico veicolare era più o meno intenso o se il conducente il motociclo, prima dell'investimento, avesse posto in atto una qualche manovra di emergenza per scansare l'ostacolo pedonale: tutti elementi in mancanza dei quali domanda non  può dirsi compiutamente provata presentandosi manchevole di un adeguato supporto logico giuridico in ordine alla ricollegabilità dei pretesi danni fisici all'evento dannoso (Giudice di Pace di Nola - sentenza del 08.11.2014).

Leggi tutto...
 

Danno procurato da cane randagio: responsabilità concorrente del Comune e della Asl (N.Ricciuto)

E-mail Stampa PDF

Investimento di cani randagi. Con la sentenza che segue il Giudice di Pace ha ritenuto che, nel caso di danni procurati da cani randagi, sussiste una responsabilità concorrente del Comune e della Asl di competenza atteso che, la Legge 281/91 nell'individuare gli strumenti rivolti ad arginare il fenomeno del randagismo, affida da un lato ai Comuni la costruzione, sistemazione e gestione dei canili e rifugi per cani, ma dall'altro affida alle ASL, le attività di profilassi e controllo igienico-sanitario e di polizia veterinaria (Giudice di Pace di Acerra - sentenza del 26 febbraio 2014).


Leggi tutto...
 


Pagina 1 di 74
Totale Visite Sito : 4461643


Giudice di Pace di Nola

Eventi Formativi

<<  Gen 2015  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
     1  2  3  4
  5  6  7  8  91011
12131415161718
19202122232425
262728293031 

Un brocardo al giorno...

Qui rem suam neglexit, nulli querelae subiectus est.

Inveni nos in Facebook

Facebook Image

Accesso-Registrazione