AvvocatiOttaviano.it

Il sito degli avvocati del Mandamento di Ottaviano

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Benvenuto in AvvocatiOttaviano.it


Avvocati ex Mandamento di Ottaviano (Na)

(Terzigno - San Giuseppe Ves.no - Ottaviano)

 

Cass. 21984/2018. Omesso invio delle bozze: nullità della CTU

E-mail Stampa PDF

L'omesso invio da parte del consulente tecnico della bozza di relazione alla parte, in quanto posta a presidio del diritto di difesa, integra un'ipotesi di nullità della consulenza, a carattere relativo e quindi assoggettata al rigoroso limite preclusivo di cui  all'art.157 c.p.c. sicché, come già affermato da questa Corte per il caso della mancata comunicazione alle parti della data di inizio delle operazioni peritali o attinente alla loro partecipazione alla prosecuzione delle operazioni (v. Cass. 24/01/2013, n. 1744), tale nullità resta sanata se non eccepita nella prima istanza o difesa successiva al deposito.  La nullità derivante dal mancato invio della bozza alle parti è suscettibile anche di sanatoria per rinnovazione, potendo il contraddittorio sui risultati dell'indagine essere recuperato dal giudice e ripristinato successivamente al deposito della relazione, in modo da potere comunque, all'esito, esercitare con piena cognizione di causa i poteri attribuiti ai sensi dell'art. 196 c.p.c., cioè a dire valutare la necessità o l'opportunità di assumere chiarimenti dal c.t.u., disporre accertamenti suppletivi o addirittura la rinnovazione delle indagini o la sostituzione del consulente (Cass.Civile  Sez. 6 Ordinenza del 11.09.2018 n. 21984).

Leggi tutto...
 

Cass. 22066/2018. Risarcimento danno biologico: non sempre è necessario l'accertamento strumentale.

E-mail Stampa PDF

Con la ordinanza in commento la Corte di Cassazione ha ribadito il principio secondo il quale iin materia di risarcimento del danno da c.d. micropermanente, l'art. 139, comma 2, del decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209, nel testo modificato dall'art. 32, comma 3 - ter, del decreto-legge 24 gennaio 2012, n. 1, inserito dalla legge di conversione 24 marzo 2012, n. 27, va interpretato nel senso che l'accertamento della sussistenza della lesione temporanea o permanente dell'integrità psico-fisica deve  avvenire con rigorosi ed oggettivi criteri medico-legali; tuttavia l'accertamento clinico strumentale obiettivo non potrà in ogni caso ritenersi l'unico mezzo probatorio che consenta di riconoscere tale lesione a fini risarcitori, a meno che non si tratti di una patologia, difficilmente verificabile sulla base della sola visita del medico legale, che sia suscettibile di riscontro oggettivo soltanto attraverso l'esame clinico strumentale (Cass. Civ. Ordinanza n. 22066 del'11.09.2018)

Leggi tutto...
 

Cass. 15788/2018: Tamponamento a catena di veicoli in sosta e veicoli in movimento

E-mail Stampa PDF

Nella ordinanza che segue la Corte di Casazione ha confermato il princicpio secondo il quale, in tema di circolazione stradale, nell'ipotesi di tamponamento a catena tra veicoli in movimento trova applicazione l'art. 2054, secondo comma, cod. civ., con conseguente presunzione "iuris tantum" di colpa in eguale misura di entrambi i conducenti di ciascuna coppia di veicoli (tamponante e tamponato), fondata sull'inosservanza della distanza di sicurezza rispetto al veicolo antistante, qualora non sia fornita la prova liberatoria di aver fatto tutto il possibile per evitare il danno; nel caso, invece, di scontri successivi fra veicoli facenti parte di una colonna in sosta, unico responsabile degli effetti delle collisioni è il conducente che le abbia determinate, tamponando da tergo l'ultimo dei veicoli della colonna stessa (Corte di Cassazione, sez. VI Civile, ordinanza del 15 giugno 2018 n. 15788)

Leggi tutto...
 

Azione di rivalsa rigettata e riproposta in un nuovo giudizio: inammissibilità (M. Cuomo)

E-mail Stampa PDF

Nel giudizio promosso contro il responsabile civile, il cui veicolo era scoperto di assicurazione, e la società Generali,  nella qualità di impresa designata ex lege, quest'ultima propone azione di rivalsa nei confronti del primo. Il giudice ritiene che tale azione non possa trovare accoglimento  e, rigettando la domanda di rivalsa,  ritiene che la stessa possa essere riproposta in autonomo giudizio. Pertanto, la società, propone autonomo giudizio nei confronti del responsabile civile al fine di ottenere dallo stesso quanto era stata costretta a pagare in virtù della sentenza emessa dal primo giudice e passata in giudicato. Nella sentenza che segue il Giudice di Pace ha ritenuto la inammissibilità della domanda per violazione del principio del ne bis in idem (Giudice di Pace di Nola - Sentenza del 25.05.2018).

Leggi tutto...
 

Cass. 12451/2018. Casella piena: la notifica PEC è valida

E-mail Stampa PDF

Il titolare dell' "account" di posta elettronica certificata ha il dovere di assicurarsi il corretto funzionamento della propria casella postale e di utilizzare dispositivi di vigilanza e di controllo, dotati di misure anti intrusione, oltre che di controllare prudentemente la posta in arrivo, ivi compresa quella considerata dal programma gestionale utilizzato come "posta indesiderata" . In particolare, se, come nel caso in esame, la comunicazione di cancelleria sia stata rifiutata dal sistema con il messaggio "5.2.2 - Aruba Pec s.p.a - casella piena" la stessa deve ritenersi regolarmente avvenuta giacché, una volta ottenuta dall'ufficio giudiziario l'abilitazione all'utilizzo del sistema di posta elettronica certificata, l'avvocato, che abbia effettuato la comunicazione del proprio indirizzo di PEC, diventa responsabile della gestione della propria utenza, nel senso che ha l'onere, non solo di procedere alla periodica verifica delle comunicazioni regolarmente inviategli dalla cancelleria a tale indirizzo ma anche di attivarsi affinché i messaggi possano essere regolarmente recapitati (Corte di Cassazione, sez. Lavoro, sentenza del 21.05.2018 n. 12451/18)

Leggi tutto...
 


Pagina 1 di 100
Totale Visite Sito : 18874118


Giudice di Pace di Nola

Eventi Formativi

<<  Set 2018  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
       1  2
  3  4  5  6  7  8  9
10111213141516
17181920212223
24252627282930

Un brocardo al giorno...

Ibi sit poena, ubi et noxia est.

Inveni nos in Facebook

Facebook Image

Accesso-Registrazione

logo.png